E' sempre un piacere leggere del signor Augias, la sua eleganza, la sua cultura, il suo rendere ogni tema piacevole da leggere. E quando si tratta del mio tema preferito, va sul sicuro. Già basta il sottotitolo. I libri ci rendono tutte quelle cose.
In un excursus velocissimo tra temi, grandi capolavori e grandi autori, Corrado Augias ci spiega, come se ce ne fosse bisogno, quale grande ricchezza porta essere un lettore.
Il fatto è che con me non aveva bisogno di farlo, perchè io so già quale immenso dono mi è stato fatto con l'amore per la lettura. Ma per tutti coloro che passano da questo blog e non l'hanno, questo libro è per voi. Per la vostra futura felicità e libertà.

Corrado Augias
Leggere. Perchè i libri ci rendono migliori, più allegri e più liberi
Mondadori
Ebook

*****************************************************

It is always a pleasure to read Mr. Augias, his elegance, his culture, making each subject enjoyable to read. And when it comes to my favorite theme, go safe. Already the subtitle is enough. The books make us all those things.
In a quick excursus between themes, great masterpieces and great authors, Corrado Augias explains, as if needed, what a great wealth it brings to be a reader.
The fact is that with me there was no need to do so, because I already know what immense gift I was made with love for reading. But for anyone who passes from this blog and does not have it, this book is for you. For your future happiness and freedom.

Corrado Augias
Reading. Because books make us better, more cheerful and free

*******************************************************************************
Il est toujours un plaisir de lire M. Augias, son élégance, sa culture, son faire un sujet agréable à lire. Et quand il vient à mon thème favori, il doit être sûr. Assez des sous-titres. Les livres nous font toutes ces choses.
Dans un très bref aperçu des sujets, grands travaux et de grands auteurs, Corrado Augias explique, comme si elle était nécessaire, ce qui apporte une grande richesse pour être un lecteur.
La chose est, avec moi, il n'a pas besoin de le faire, parce que je sais déjà ce grand cadeau que je fait avec l'amour de la lecture. Mais à tous ceux qui passent par ce blog et ne l'ont pas, ce livre est pour vous. Pour votre bonheur futur et de la liberté.

Corrado Augias
Lire. Pourquoi les livres nous font mieux, plus heureux et plus libre

Il romanzo si apre con Nella Oortman sulla soglia di casa Brandt. Diciottenne proveniente dalla campagna, appena arrivata ad Amsterdam, è la neo sposa di Johannes Brandt. Nella ha in testa la fantasia di ogni neosposa, una vita insieme a un uomo che imparerà ad amare, una casa da gestire di cui sarà la padrona, tanti bambini.
Scoprirà molto presto che non è tutto come dovrebbe. A partire dallo sposo, che non si fa trovare lì ad accoglierla. E una padrona di casa, Marin, già presente.
Ma ad Amsterdam certi segreti sono difficili da nascondere a una donna con i capelli biondi, una miniaturista di eccelso talento.
Nella e Nella si incontrano ma non si parlano mai, ma l'influenza dell'una nella vita dell'altra sarà fondamentale.
Un romanzo che ci riporta nell'Olanda della fine del 1600, tra mercanti avidi di denaro che si nascondono dietro scrupoli religiosi, uomini attenti agli affari e donne più attente di loro.
Una città dove i fiorini possono spesso fare la differenza.
Bellissimo romanzo, ben documentato, quasi magico.
Solo un dubbio, e lì è colpa mia che sono precisa: perché intitolarlo "La" miniaturista se scopriamo comunque abbastanza presto che è una donna? Perché non "La" Miniaturista?
Non toglie niente alla bellezza del romanzo, solo una mia perplessità nella scelta del titolo.

Jessie Burton
Il miniaturista
Bompiani
Ebook

*****************************************************************************
The novel opens with Nella Oortman on the Brandt home threshold. Eighteen years old from the countryside, just arrived in Amsterdam, is Johannes Brandt's new bride. In the head is the fantasy of every new-wife, a life together with a man who she will learn to love, a home to be managed by her who'll be the mistress, many children.
It will soon find out that this is not all that it should. Starting with the groom, who is not there to welcome her. And a mistress, Marin, already there.
But in Amsterdam, certain secrets are difficult to hide from a blond hair woman, a gifted miniaturist.
Nella and Nella meet but never speak, but the influence of one in the life of the other will be crucial.
A novel that brings us back to Holland in the late 1600s, among greedy merchants who hide themselves behind religious scruples, mindful men and women who are more attentive to them.
A city where florins can often make the difference.
Beautiful novel, well documented, almost magical.
Only a doubt, and it is my fault because I'm precise: in the Italian title, why to call it "Il" miniaturist if we find out soon enough that she is a woman? Why not "La" Miniaturist?
It does not take away the beauty of the novel, just my perplexity in choosing the Italian title.

Jessie Burton
The Miniaturist

******************************************************************************
Le roman commence par la porte Oortman sur Brandt. Dix-huit ans de la campagne, vient d'arriver à Amsterdam, est la nouvelle épouse Johannes Brandt. Dans son esprit le fantasme de tous les jeunes mariés, une vie avec un homme qui apprend à aimer, une maison pour gérer ce qui sera la maîtresse, alors beaucoup d'enfants.
Il découvrira très vite que n'est pas tout comme il se doit. Comme le marié, vous n'y trouvez pas de la saluer. Et une hôtesse, Marin, déjà présent.
Mais à Amsterdam certains secrets sont difficiles à cacher une femme aux cheveux blonds, un peintre en miniature de talent sublime.
Et en se rencontrent mais ils ne parlent jamais, mais l'influence d'une vie de d'autres seront cruciales.
Un roman qui nous emmène nell'Olanda la fin de 1600, entre les amoureux des marchands d'argent qui se cachent derrière des scrupules religieux, les hommes attentifs aux affaires et aux femmes plus au courant.
Une ville où forints peut souvent faire la différence.
roman magnifique, bien documenté, presque magique.
Seul un doute, et il est de ma faute qui sont précises: pourquoi, dans la version italienne est intitulé «Il» miniaturiste si nous découvrons assez vite de toute façon, elle est une femme? Pourquoi ne pas «La» miniaturiste?
Ne prenez pas loin de la beauté du roman, juste ma confusion de décider le titre.

Jessie Burton
Miniaturiste

 Non credo di essere una lettrice assidua di gialli, ma quando me ne capita uno tra le mani voglio che sia avvincente, di quelli che ti tiene avvinta dalla prima pagina e più di due giorni non puoi metterci a leggerlo.
Tutti requisiti che questo libro ha accolto in modo molto soddisfacente.
Sesso, potere, soldi, bellezza, una detective molto cocciuta e determinata, un caso quasi irrisolvibile. Gli ingredienti per un thriller di alto livello ci sono tutti.
Un romanzo perfetto per l'estate che è appena arrivata.

Robert Bryndza
La donna di ghiaccio
Newton Compton Editori
Euro 9.90

***************************************************
I don't think I'm an assiduous reader of thrillers, but when I get one in my hands I want it to be overwhelming, those who keep you from the front page and you need less than two days to read it.
All this requirements this book welcomed in a very satisfying way.
Sex, power, money, beauty, a very cunning and determinate detective, an almost irresolvable case. The ingredients for a high-level thriller are all there.
A perfect novel for the summer that has just arrived.

Robert Bryndza
The girl in the ice

*******************************************************************************
Je ne crois pas être un lecteur assidu de thrillers, mais quand je jamais suis tombé sur une de ses mains veux que ce soit excitant, le genre qui vous tient captivés de la première page et plus de deux jours vous ne pouvez pas nous mettre à lire.
Toutes les exigences que ce livre a reçu de façon très satisfaisante.
Le sexe, le pouvoir, l'argent, la beauté, un détective très têtu et déterminé, un cas presque impossible à résoudre. Les ingrédients pour un thrillers de haut niveau sont tous là.
Un roman parfait pour l'été qui vient d'arriver.

Robert Bryndza
La femme glacial

Una Comma Queen o una Grammar Nazi? Mary Norris ha lavorato per tre decenni al New Yorker, nelle vesti di colei che corregge le bozze degli articoli che poi andranno in stampa. In questo libro di memorie ripercorre la sua straordinaria carriera e soprattutto i dubbi più amletici sulla grammatica: punteggiatura, lo spelling delle parole, gli apostrofi, il genere delle parole (che per gli anglofoni non è proprio immediato capire perchè in italiano la finestra è femminile mentre il tavolo è maschile...), e poi sulle idiosincrasie sugli attrezzi del mestiere vero e proprio.
Un libro che mi è piaciuto, ma ammetto un po' pesantino per chi non è interessato a tutti questi tecnicismi.
Ma credo che da solo valga il libro un aneddoto raccontato che riguarda Philip Roth: arriva sulla sua scrivania il primo capitolo di "Ho sposato un comunista", ovviamente immacolato perchè già passato da altre mani. Mary Norris nota un piccolo errore in una citazione da un libro di storia per bambini. Più tardi, le viene recapitata una copia di quella pagina con "Di Mary Norris, Roth ha detto: "Chi è questa donna? Viene a vivere con me?""
Mi auguro che se la sia fatta incorniciare e l'abbia appesa sopra il letto. Almeno, io avrei fatto così.

Mary Norris
Between You and Me: Confessions of a Comma Queen
Ebook

******************************************************************************
A Comma Queen or a Grammar Nazi? Mary Norris has been working for three decades at New Yorker, in the position of who corrects the drafts of the articles that will then be printed. In this book of memories, she recalls her extraordinary career and especially the most amlethic doubts about grammar: punctuation, spelling of words, apostrophs, the genre of words (which for English speakers is not immediately understand why in Italian the window is feminine While the table is masculine...), and then on idiosyncrasies on actual craft tools.
A book I liked, but I admit a bit heavy for those who are not interested in all these technicalities.
But I think the book is worthy even just for an anecdote about Philip Roth: his first chapter on "I married a communist" came to her desk, obviously immaculate because it had already passed by other hands. Mary Norris notes a small mistake in a quotation from a children's story book. Later, she's delivered a copy of that page to "By Mary Norris, Roth said,"Who is this woman? Are you coming to live with me?""
I hope it will be framed and hanged over the bed. At least, I would have done so.

Mary Norris
Between You and Me: Confessions of a Comma Queen

******************************************************************************
Une reine de la Virgule ou une grammaire nazie? Mary Norris a travaillé pendant trois décennies au New Yorker, sous la forme de sa relecture des articles qui seront alors en version imprimée. Dans ce mémoire retrace sa carrière extraordinaire et surtout les doutes sur la ponctuation Hamlet de grammaire, l'orthographe des mots, apostrophes, le genre de mots (pour les anglophones n'est pas vraiment immédiat de comprendre pourquoi dans en Italien la fenêtre est féminine tandis que la table est masculin...), puis sur les idiosyncrasies sur les outils de la vraie profession.
Un livre que je l'ai aimé, mais je l'avoue un peu pesantino pour ceux pas intéressés par tous ces aspects techniques.
Mais je pense que seul vaut le livre raconte une anecdote dit que Philip Roth arrive sur son bureau le premier chapitre de «J'ai épousé un communiste» bien sûr, immaculée parce que déjà passé par d'autres mains. Mary Norris remarque une petite erreur dans une citation d'un livre d'histoire pour les enfants. Plus tard, elle a été livré une copie de cette page avec "Mary Norris, Roth a déclaré: "Qui est cette femme? Il vient vivre avec moi?""
J'espère que si le cadrage est fait et l'ont suspendue au-dessus du lit. Au moins, je l'aurais fait.

Mary Norris
Entre vous et moi: les confessions d'une reine de la virgule

Ricorre oggi il 50° anniversario della morte di una delle penne più argute e caustiche d'America: Dorothy Parker.
Giornalista, poetessa, scrittrice, fondatrice dell'Algonquin Round Table, dotata di un talento letterario condito di grande sarcasmo e autoironia.

Nel 1934, a seguito del matrimonio con un attore aspirante sceneggiatore, si trasferisce a Hollywood dove lavora nell'industria del cinema e si guadagna addirittura una nomination all'Oscar per la sceneggiatura di "E' nata una stella". Finì anche nella lista nera di Hollywood, in pieno maccartismo, per le sue dichiarate simpatie di sinistra.

Dal 1957 al 1962 scrive recensioni librarie, ma l'alcolismo influisce sul suo stile. Il 7 giugno 1967 muore a causa di un infarto.
Lasciò tutte le sue proprietà alla fondazione di Martin Luther King. Alla morte di King, l'anno seguente, tutto andò alla National Association for the Advancement of Coloured People, l'Associazione Nazionale per la Promozione della Gente di Colore. Fu la NAACP a offrire sepoltura alle ceneri di Dorothy Parker, rimaste non reclamate per 21 anni. Nella loro sede di Baltimora venne costruito appositamente un giardino per custodirle.


Fonte: Wikipedia - Dorothy Parker
Foto: www. dorothyparker.com

L'ultima dimora di... Dorothy Parker

Posted on

mercoledì 7 giugno 2017

Ho avuto modo di conoscere Chimamanda Ngozi Adichie grazie a Dovremmo essere tutti femministi e Cara Ijeawele.
Questa raccolta di racconti è il mio primo passo nel suo mondo di scrittrice di narrativa. Dodici splendide storie tra la Nigeria e gli Stati Uniti.
C'è la donna in fila al consolato statunitense per un visto per scappare da un paese che vuole il marito, giornalista, morto. C'è il professore universitario che rivive il suo passato durante la guerra per l'indipendenza del Biafra. Una ragazza che scampa a un attentato grazie a un'altra donna, di un'altra religione e di un'altra etnia. E poi ci sono le mogli degli uomini che hanno fatto o sperano di fare fortuna, parcheggiate a casa, in una terra straniera, senza gli ingredienti per cucinare i loro piatti tipici.
Quella cosa intorno al collo, infatti, è quella sensazione di mancanza, di non sentirsi a casa, che le protagoniste di questo libro sentono loro.
Una scrittura elegante, potente senza essere urlata, e che per questo entra ancora di più sotto la pelle.
Bellissimo.

Chimamanda Ngozi Adichie
Quella cosa intorno al collo
Einaudi
Euro 19

*******************************************************************************
I got to know Chimamanda Ngozi Adichie thanks to We should all be feminists and Dear Ijeawele.
This collection of stories is my first step in her world of narrative writer. Twelve wonderful stories between Nigeria and the United States.
There is the woman in a row at the US consulate for a visa to escape from a country that wants her husband, journalist, dead. There is a university professor who relives his past during the war for the independence of Biafra. A girl escapes from an attack with another woman, of another religion, and another ethnicity. And then there are the wives of men who have done or hope to make a fortune, parking them home, in a foreign land, without even the ingredients to cook their typical dishes.
That thing around the neck is, in fact, that feeling of lack, not feeling at home, that the protagonists of this book feel their.
An elegant writing, powerful without being screamed, and that's why it enters even more under the skin.
Beautiful.

Chimamanda Ngozi Adichie
The Thing Around Your Neck

*****************************************************************************
Je dois savoir Chimamanda Ngozi Adichie par Nous sommes tous des féministes et Chère Ijeawele.
Cette collection d'histoires est ma première étape dans son univers de l'écrivain de fiction. Douze histoires étonnantes entre le Nigeria et les États-Unis.
Il y a la femme en ligne au consulat des États-Unis pour un visa pour échapper à un pays qui veut son mari, journaliste, mort. Il est un professeur d'université qui revit son passé pendant la guerre pour l'indépendance du Biafra. Une fille qui a échappé à une tentative d'assassinat grâce à une autre femme, une autre religion et une autre ethnie. Et puis il y a les épouses des hommes qui ont fait ou espèrent faire fortune, stationné à la maison, dans un pays étranger, sans les ingrédients pour cuisiner leurs plats.
Cette chose autour du cou, en fait, est ce sentiment d'échec, de ne pas se sentir à la maison, que les protagonistes de ce livre se sentir.
Une écriture élégante, puissante sans être crié, et que cela va encore plus loin sous la peau.
Belle.

Chimamanda Ngozi Adichie
Autour de ton cou

Poetessa, scrittrice e botanica inglese, il 2 giugno del 1962 morì una donna famosa più per le sue relazioni, la più celebre con Virginia Woolf, che per la sua letteratura: Vita Sackville-West.

Lady Nicolson, da noi è più conosciuta come compagna, per un periodo, di Virginia Woolf, che da lei prese ispirazione per uno dei suoi romanzi più noti, "Orlando". Ma in patria il suo talento fu riconosciuto e nel 1947 fu insignita dell'"Ordine dei Compagni d'Onore" per i suoi servizi alla letteratura. Lo stesso anno iniziò una rubrica sull'Observer, "Nel tuo giardino". L'anno dopo, fu uno dei membri fondatori del National Trust for Places of Historic Interest or Natural Beauty.

Il 2 giugno del 1962, a 70 anni, muore al Sissinghurst Castle, la dimora della sua famiglia. Le sue ceneri sono sepolte nella cripta di famiglia nella chiesa di Saint Michael and All Angels a Withyham, nel Sussex,


Fonte: Wikipedia - Vita Sackville-West